Becco d’aquila vola a Padova alla mostra di Ligabue

Becco d’aquila vola a Padova alla mostra di Ligabue

Antonio Ligabue in mostra a Padova. E ci va anche becco d’aquila!

Fino al 17 febbraio 2019 in mostra ai Musei Civici Eremitani c’è Antonio Ligabue. In libreria si trova invece il nostro becco d’aquila e a fargli compagnia Cesare che porta gli occhiali.

Le produzioni libre viaggiano l’Italia!

 


Via Bellini, 7, 42016 Guastalla, Reggio nell’Emilia – Italy

• resta in contatto •
privacy e trasparenza • / • cookies

A Corte Bebbi per una serata speciale di sorprese! Settembre 2018

A Corte Bebbi per una serata speciale di sorprese! Settembre 2018

 

 

A Corte Bebbi (Bibbiano) Giuseppe Vitale ha presentato, nella serata del 9 settembre, becco d’aquila, el matt, Antonio Ligabue. Attraverso il suo albo illustrato -bellissimooooo – ha raccontato la storia di un matto, le cui visioni tanto assurde in fondo poi non erano. Additato, emarginato, relegato nella sua fantasia esotica e solitaria, il Toni ci assomiglia più di quanto crediamo!

edizioni libre continua il tour delle presentazioni.


Via Bellini, 7, 42016 Guastalla, Reggio nell’Emilia – Italy

• resta in contatto •
privacy e trasparenza • / • cookies

Al Multiplo tutti presenti a Piazza Infanzia a Cavriago. Settembre 2018

Al Multiplo tutti presenti a Piazza Infanzia a Cavriago. Settembre 2018

 

 

becco d’aquila e Cesare che porta gli occhiali. C’era anche Né questo né quello… insomma tutti i nostri libri dedicati ad Antonio Ligabue, a Cesare Zavattini e a sfatare tutti i pregiudizi!

Con edizioni libre, giornata fantastica al Multiplo di Cavriago (RE) tra laboratori e letture per ragazzi.


Via Bellini, 7, 42016 Guastalla, Reggio nell’Emilia – Italy

• resta in contatto •
privacy e trasparenza • / • cookies

… ma anche il Toni!

… ma anche il Toni!

Non ci ferma nessuno! Domenica 9 settembre alle 20.30 El matt Ligabue, sarà presentato dalla magica mano di Giuseppe Vitale. Non perdete la presentazione del libro e delle immagini di “becco d’aquila” a Corte Bebbi (Bibbiano) in occasione della manifestazione Bibbiano Creativa.

Nel 2015 Sandro Parmiggiani, curatore della mostra, scriveva questa recensione:

Il prezioso volumetto, con essenziali, folgoranti testi e felicissime tavole alla china e all’acquarello, rappresenta l’esordio di Vitale, una vera e propria rivelazione: Reggio, dopo Sonia Maria Luce Possentini, annovera un altro illustratore di razza. Giuseppe Vitale – che dice di sé in una nota autobiografica: ho incominciato a disegnare a circa due anni, uso il disegno come una lingua da parlare, tra neologismi e strafalcioni – cattura l’immediatezza e il desiderio di comunicare delle figure che lui disegna e dipinge; dietro questo talento che pare innato ci sono studi di Storia dell’arte medievale, un Master in illustrazione per l’infanzia e l’attività, che svolge dal 2013, di educatore nei servizi 0/6 per l’Azienda Servizi Bassa Reggiana. Sempre alla fertile realtà della Bassa appartiene l’editore, LIBRE, una piccola casa editrice che si propone di “valorizzare la cultura delle bambine e dei bambini”. Il libro contiene, in appendice, “Antonio chi? Quattro chiacchiere con Gian Luca Torelli”, un’interessante conversazione tra Vitale e Torelli su alcuni aspetti del carattere di Antonio Ligabue.
Ligabue, convinto, come sostengono varie testimonianze, che il naso aquilino fosse un segno di nobiltà, di appartenenza a una stirpe entrata nella storia, non era certo scontento del suo naso; sarebbe sicuramente contento di tenere tra le mani questo libro, un segno tangibile di comprensione umana e di fraterna solidarietà verso un uomo cui Vitale mette in bocca queste parole di verità: “qui dove vivo sono uno straniero”.

Pin It on Pinterest